giovedì 23 giugno 2016

Il "Mozart" di Derevianko alle "Soirées DansAnd"

SOIRÉES DansAND
Teatro Grande ore 21
Classica 20, 21, 22 giugno


A partire dal 20 di giugno 2016, l'Accademia Nazionale di Danza, diretta dal Maestro Bruno Carioti, presenta Soirées DansAnd, gli spettacoli di danza classica e contemporanea in scena al Teatro Grande dell’Accademia, si svolgono sotto le ombre e le luci dirette da Stefano Pirandello e la sua équipe. 
Oltre a docenti, ex docenti ed ex allievi dell’Accademia, sono coinvolti anche coreografi di fama internazionale, affinché la loro esperienza lasci un’impronta nello studio e nella ricerca degli allievi dell'AND e nei cuori di questa nuova generazione. 
Uno degli ospiti di quest’anno, nella sezione di danza classica, è il Maestro Vladimir Derevianko, invitato dalla docente dell’AND Lorella Rossi. 
La professoressa Rossi ha voluto fortemente il Maestro, certa che egli avrebbe offerto un insostituibile contributo allo studio e all’arricchimento professionale degli allievi.
Il balletto sinfonico proposto da Derevianko per gli spettacoli dell’AND, Mozart, è un percorso coreografico che va da Massine a Balanchine: astratto, neoclassico, con molta tecnica, salti e virtuosismi. Il balletto è suddiviso in 3 parti, ognuna di circa 10 minuti, per 12 ragazzi e 35 ragazze, e la coreografia è intrinsecamente legata alla partitura. Il coreografo ha dato molta importanza, inoltre, alle figure maschili, soprattutto nella seconda parte della coreografia,. 
“La sua esperienza, importantissima per i nostri ragazzi” racconta la professoressa Rossi “è trasmessa generosamente per migliorare tecniche metodologiche e artistiche”.

Gli allievi dell'AND durante le prove di "Mozart"

Vladimir Derevianko
Vladimir Derevianko nasce in Russia e si forma come danzatore presso la Scuola del Teatro Bolshoi di Mosca dove, grazie alle sue doti e qualità, diviene presto il primo ballerino. Nel 1978, a soli 19 anni, vince la medaglia d’oro e il Grand Prix al Concorso Internazionale di Varna, un premio speciale che pochi danzatori hanno ricevuto nel corso della storia del Concorso. Ottiene, inoltre, nel 1994 il “Benois de la Danse”, al Teatro Bolshoi di Mosca, come miglior danzatore; nel 2001 il “Premio Nijinsky” dall'Accademia di Kiev come miglior danzatore Europeo; riceve, per ben due volte, il Premio Positano “Leonide Massine”, nel 1983 come giovane stella e nel 2004 per il contributo che ha dato al mondo della danza grazie alla sua carriera di ballerino, interprete e direttore artistico.
La sua carriera artistica è strettamente intrecciata a quella delle più grandi interpreti: Ekaterina Maxsimova, Liudmila Semenjaka, Irina Pjatkina, Carla Fracci, Elisabeth Maurin, Elisabetta Terabust, Luciana Savignano, Alessandra Ferri, Viviana Durante e tante altre. 
“Espressivo, fine, elegante, flessibile, virtuoso, con la fisicità perfetta, prorompente e la presenza aristocratica…” sono solo alcune delle espressioni di chi ha lavorato con Vladimir Derevianko, come: Jurij Grigorovic, Vladimir Vasil’ev, Uwe Scholz, John Neumeier, Glenn Tetley, Luciano Cannito, Amedeo Amodio, Gèrard Bohbot, Janine Charrat, Noella Pontois.
Dal  1993 al 2006 è stato direttore, coreografo e maître de ballet a Dresden in Germania.
Poi, dal 2006, si è trasferito in Italia dove dirige il Maggio Musicale di Firenze e collabora con il Teatro alla Scala di Milano. 
A cura di
Elena Hoydenko
borsista della Biblioteca dell’Accademia Nazionale di Danza, Roma

I docenti e gli allievi dell'AND durante le prove della coreografia del M° Derevianko

Ci rivolgiamo alla professoressa Lorella Rossi, componente del consiglio di corso della Scuola di Didattica della danza, poiché è stata sua la scelta di invitare il Maestro Vladimir Derevianko come coreografo ospite per lo spettacolo di fine anno Soirées DansAnd. L'idea di chiamare ospiti famosi ed esterni nasce dalla volontà di creare occasioni di confronto e di scambio, sia tra i docenti sia tra i maestri e  gli allievi.
La professoressa Rossi ed il Maestro Derevianko si conoscono da quasi trentacinque anni, da   quando per un periodo furono compagni di studio, allievi del Maestro Zarko Prebil.
Tra settembre e ottobre dello scorso anno, la professoressa Rossi contattò Vladimir Derevianko, mentre egli stava lavorando con il Corpo di Ballo del Teatro alla Scala di Milano come maître de ballet, e il Maestro propose immediatamente la coreografia Mozart, già messa in scena al Teatro dell'Opera di Roma nel 2012 con gli allievi della Scuola del Teatro. 
Per l’Accademia Nazionale di Danza, Derevianko ha riadattato la coreografia per gli allievi dei Corsi Pre-accademici - dal IV all'VIII anno - e per i Corsi Normali classico.
Il coreografo ha donato agli allievi dell'Accademia Nazionale di Danza la sua esperienza tecnica,  metodologica e artistica ed è stato affiancato nel lavoro da Lorella Rossi, in qualità di assistente e referente, poiché responsabile dell'invito del Maestro e della relativa proposta al Consiglio Accademico.
Il montaggio della coreografia Mozart è stato portato avanti anche con l'aiuto delle professoresse Elisabetta Cello e Manuela Cerreto le quali, assieme alla professoressa Rossi, hanno seguito il lavoro durante il periodo di assenza del Maestro Derevianko, occupandosi della pulizia dei dettagli e delle rifiniture coreografiche.
Il Maestro Derevianko ha voluto proporre questa coreografia perché la ritiene molto adatta per gli allievi di una scuola. Il Maestro, lavorando con i ragazzi dell’Accademia, ha notato la loro preparazione  tecnica e la loro serietà e ha pensato, quindi, che per il prossimo anno si possano proporre brani famosi tratti dal repertorio classico.
“È stato un arricchimento professionale ed un valore aggiunto alla mia professione come docente” ha affermato la professoressa Rossi “e sicuramente una forte emozione rivivere con lui un'esperienza già vissuta con il Maestro Prebil”.
Ci auguriamo, quindi, che ci possano essere altre occasioni per lavorare nuovamente con un grande nome del mondo della danza, Vladimir Derevianko.
A cura di
Annalisa Magagna
borsista della Biblioteca dell’Accademia Nazionale di Danza, Roma

La coreografia Mozart di Vladimir Derevianko andrà in scena anche il 14 luglio 2016 in occasione della manifestazione Romafamfest in AND.



1 commento: